317
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-317,stockholm-core-1.0.4,select-theme-ver-5.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Benvenuti da Cantina Giardino

Siamo una cantina che dal 2003 produce vini comunemente definiti “naturali”,
usando uve di vitigni autoctoni, da vigne storiche, nel cuore dell’Irpinia,
culla dell’Aglianico, del Fiano e del Greco.

La nostra è una storia di amicizia, di passione per il vino e di voglia di fare la differenza

Cantina Giardino nasce ufficialmente nel 2003, ma già cinque anni prima, grazie all’intuizione di Antonio Di Gruttola, avevamo cominciato a vinificare (sperimentando) senza il ricorso alle biotecnologie.

L’idea era riuscire a fare un vino mediante fermentazione spontanea, senza filtrare, senza chiarificare e senza l’ausilio di solfiti.

 

Anni di prove e ricerche ci hanno confermato che quella poteva essere la strada giusta ed il ricorso alle vigne antiche sarebbe stata la chiave per arrivare ad ottenere vini sicuramente più interessanti.

 

L’azienda è nata grazie al supporto dei nostri amici storici che hanno creduto nel progetto e nelle competenze di Antonio, unico enologo e tecnico del gruppo.

 

Ad oggi Cantina Giardino è così composta:

 

Antonio di Gruttola: Amministratore, responsabile della produzione
Daniela de Gruttola: Contabilità, relazione con i clienti
Davide de Gruttola: socio e cantiniere
Luca De Lisio: responsabile vigne
Raffaele Miano: cantina e magazzino
Rocco Volpe: cantina e magazzino
Pasquale Giardino: socio
Antonio Corsano: socio
Nadia di Gruttola: socio

..la nostra non era passione dettata dalla moda, il vino ci piaceva e ci piace tuttora ed è parte fondamentale del nostro stile di vita. In un certo senso abbiamo costruito tutto attorno a questo.

Nati sotto il segno devi vini rossi

Noi siamo nati come cantina di rossi. L’Aglianico è un vino che difficilmente si può bere dopo un anno dalla vendemmia, il nostro aglianico più giovane lo produciamo nelle magnum, anche se in piccole percentuali ci sono anche altre varietà di rosso presenti nelle vecchie vigne che ne facilitano la beva.

 

Gli altri rossi sono Le fole, Drogone, Nude e Clown Oenologue. Quattro interpretazioni dell’aglicanico in purezza, macerazioni che da un mese arrivano fino a sei mesi, selezione delle particelle, tutte vigne storiche delle zone di Montemarano e Paternopoli.

 

Interpretazioni diverse, il Nude in particolare con la scelta di uscita in commercio dopo dieci anni e quel vino che speriamo venga aperto da chi ci sarà dopo di noi e che dimostri dove può arrivare l’aglianico.

 

I nostri vini rossi:

– Nude
– Le fole
– Drogone
– Clown Oenologue

La scelta della macerazione in anfora

Per noi il suolo ha sempre rappresentato quella parte del territorio impossibile da esportare, volevamo dunque creare qualcosa di unico, con l’argilla delle vigne dove nascevano i nostri vini. Con la collaborazione di Brancaterra abbiamo creato degli orci di terracotta. Abbiamo scelto di vinificare con una macerazione che durasse almeno sei mesi.

 

Così l’unico vino che Cantina Giardino produce seguendo un protocollo è il Sophia, dove ogni anno scegliamo il vitigno più adatto ad una macerazione che duri sei mesi e non a caso spostiamo l’attenzione sul contenitore e non sulla varietà del vitigno, riportando alla terra il fulcro di tutto.

La scelta di vinificare anche in anfore di grès di 1000 litri è nata invece dalla voglia di produrre dei vini più freschi, macerati per pochi giorni ed affinati per 10/12 mesi in queste anfore. Imbottigliati solo nelle magnum che per l’Irpinia rappresenta la bottiglia che si metteva a tavola a casa.

 

L’ossigenazione nel grès è inferiore al legno e decisamente inferiore alla terracotta, la cottura di queste avviene a 1300 gradi e per questo la traspirazione è minima.

 

I nostri vini in anfora:

– Sophia

– Vino Bianco Anfora

– Vino Rosso Anfora

– Vino Rosato Anfora

Le parole di Luigi Veronelli sul nostro Nude 2003, lette con il cuore in gola, ci hanno dato tanta energia, il nostro entusiasmo si è moltiplicato, il nostro orgoglio, la voglia di fare un progetto che potesse far conoscere l’Irpinia.

I NOSTRI VINI ROSSI

Nati dalla selezione di vitigni storici dell’aglianico i nostri rossi voglio essere l’espressione più autentica della storia del nostro territorio.

  • Drogone
  • Le fole
  • Clown Oenologue
  • Vino frizzante Rosso
  • Vino Rosso MAGNUM
  • Vino Rosso Anfora MAGNUM

I NOSTRI VINI BIANCHI

Nati dalla selezione di vitigni storici, i nostri bianchi voglio essere l’espressione più autentica della storia del nostro territorio.

  • TU-TU
  • Vino Bianco MAGNUM
  • Vino Bianco Anfora MAGNUM
  • Vino Frizzante Bianco (Metodo Olimpia)
  • T’ara ra’
  • Paski
  • Adam
  • Gaia

I NOSTRI VINI ROSÈ

Nati dalla selezione di vitigni storici dell’aglianico i nostri vini voglio essere l’espressione più autentica della storia del nostro territorio.

  • Volpe Rosa
  • Vino frizzante Rosato
  • Vino Rosato MAGNUM
  • Vino Rosato Anfora MAGNUM

PROGETTI SPECIALI

La collaborazione con la brasserie Cantillon

Con Jean Von Roy, patron di Cantillon ed ormai nostro caro amico, tutto è nato perché è reciproca la stima nei confronti del lavoro e dei prodotti che entrambi produciamo. Abbiamo trovato molte analogie ed abbiamo pensato di cominciare, dapprima usando le fecce del greco e poi successivamente utilizzando le bucce macerate del Sophia e dell’aglicanico Drogone per dare vita a due nuove birre Cantillon in collaborazione con Cantina Giardino battezzate “Sophia Lambic” e “Drogone Lambic”.

Aspettando il docu-film “KANPAI! Vignaioli naturali alla conquista dei palati giapponesi”

A maggio di quest’anno siamo volati in Giappone per girare un docu-film dal titolo “KANPAI – Vignaioli naturali alla conquista dei palati giapponesi”. Abbiamo viaggiato in nove diverse città, da nord al sud del paese, incontrando interessantissime aziende che come noi hanno scelto un approccio “al naturale” per la realizzazione dei loro prodotti.

Il sunto di questa intensa esperienza durata venti giorni verrà raccontata all’interno di un film documentario di cui presto contiamo di darvi maggiori notizie. Continuate a seguirci.

Follow our stories on Instagram